venerdì 25 luglio 2008

Il mio amico, mio cugino

Forse non volevo saperlo. Che una certa Sharon ha regalato a mio cugino un rotolo di carta igienica.
Prima che vi facciate delle domande (su che cavolo di regalo sia, su come l'ho saputo, su che tipo sia mio cugino e su quali perverse dinamiche mi leghino a lui) devo dirvi che è tutto virtuale.
L'altra sera, alla fine di una lunga giornata di lavoro, sono andata su Facebook e ho avuto un momento compulsivo. Ho cercato nell'ordine: la mia compagna di banco delle medie, un mio vecchio amorazzo, il figo che non mi cagava quando ero al Liceo, e il mio cugino che vive alle Hawaii.
La mia compagna delle medie in realtà ha trovato me prima che io trovassi lei. Bene! Ci siamo scambiate qualche convenevole sulle ferie. A dodici anni eravamo inseparabili, ne abbiamo circa 35, devo aggiungere altro?
Il mio vecchio amorazzo è su Facebook, ma voglio davvero mandargli una "richiesta di diventare mio amico di Facebook"? Cioè su che basi? Ciao, sono passati 16 anni, ma sicuramente ti ricordi di me... Mi spiace solo che dalla foto formato francobollo che mi è dato vedere (non essendo "ammicci" non accedo al suo profilo con la fotona formato gigante) non si capisce se è invecchiato bene o male: acc...
Il figo che non mi cagava al Liceo è un'invenzione: anche a voler abbellire i ricordi, di fighi al liceo linguistico (23 femmine e 3 maschi) ce n'erano proprio pochi. L'unico che c'era è il mio miglior amico. Perché non ti metti su Facebook?
Così ecco che divento amica di mio cugino. E' su Facebook da poco, vive alle Hawaii. Alla mia richiesta risponde dicendomi che quasi non mi riconosceva dalla foto: te credo, gli rispondo, l'ultima volta che mi hai visto avevo ancora l'apparecchio ai denti. Spero la prossima di non avere già l'apparecchio acustico.
Tutto molto bello. Scriviamo di mia sorella che si è sposata, e che in questo momento è in una Honeymoon suite al Bellagio di Las Vegas a puppare champagne e a trattare gli americani come loro trattavano noi negli anni Cinquanta: volere dollaro?
Gli comunico che secondo me ha capito tutto della vita. Da Napoli a Maui: Lost al contrario.
E poi stasera, mi collego e a tradimento la prima cosa che appare nel mini-feed sui miei amici di Facebook è che 'sta Sharon ha regalato a Giampaolo un rotolo di carta igienica virtuale.
Cioè, intendiamoci, buon per lui, buon per loro, approvo ogni forma d'amore. Però...

2 commenti:

Ode ha detto...

Sei proprio brava, brava, brava. Perché non fai la scrittrice?

marta ha detto...

Il blog è la mia dimensione...