giovedì 22 maggio 2008

Bonnie Scotland

Sono stata via per un viaggio stampa a Edimburgo. L'ho frequentata abbastanza per un certo periodo della mia vita, un periodo infondo molto vicino. Per questo ne avevo una memoria chiarissima, come chi torna con piacere in un posto in cui è stato di recente. Mentre atterravamo ho fatto due conti sulle dita per stabilire da quanti anni esattamente mancavo dalla Scozia. Quando ho realizzato che mi dovevo far prestare qualche mano dai viaggiatori vicini mi è preso un colpo: l'ultima volta che sono stata a Edimburgo avevo 17 anni, ma la vera tragedia è che ciò accadeva 17 anni fa. Mi è venuta subito voglia di mandare un guardacaccia a strappare il cuore di una fanciulla in qualche bosco, così, per principio. Poi mi sono ripresa e ho pensato: verrò a Edimburgo ogni 17 anni per sempre. Come se stabilire una scadenza aiutasse ad annullare gli anni che sono passati.
Avendo passato anche solo due giorni a Edimburgo non ho alcuna intenzione di far passare altri 17 anni per tornare.
E' un bel posto, la gente è simpatica, le strade e i palazzi della città vecchia sono ricche di fascino, i negozi e i giardini delle vie e delle piazze della città nuova sono eleganti e raffinati.
Incide nella mia visione idilliaca il fatto di essere stata ospitata nel 5 stelle più bello della città? Aver dormito nella suite gemella di quella in cui J.K. Rowling ha scritto gran parte dell'ultimo capitolo della saga di Harry Potter? Incide il fatto di aver mangiato sempre e solo roba cucinata da chef pluri-premiati e aver avuto sempre un pulmino con sedili in pelle pronto a trasportarmi dovunque volessi?
Naaaa. Edimburgo è proprio bella di suo.
Ora vado a farmi un lifting.

3 commenti:

Leonaltro ha detto...

Il dramma dell'esserci stata 17 anni fa è nulla in confronto al fatto che, se mantieni il proposito dell'intervallo diciassettenale, se tutto fila liscio ci potrai andare solo altre tre, massimissimo quattro, volte.
Maledetti medici genetici, che cacchio aspettano a inventare l'elisir dell'immortalità?

marta ha detto...

Mi aveva già stesa l'idea che rispettando il proposito dei 17 anni al prossimo viaggio ne avrei avuti 51. Comunque abbasso l'immortalità, evviva 80 anni di giovinezza e poi la morte sul colpo!

Gloria ha detto...

ok, ci sto.
però facendo un rapido e semplice conto mi accorgo che me ne restano solamente 39... sic :-)))