mercoledì 12 marzo 2008

Gormiti contro Power Rangers

Io e mio figlio ogni tanto ci inventiamo dei nomi di Gormiti. Chiunque non abbia un figlio maschio in età da scuola materna è autorizzato a non sapere che trattasi di mostriciattoli divisi in popoli legati ad ambienti naturali (mare, foresta, terra, cielo, vulcano, tenebre....). Sono un'industria fiorente e vengono smerciati sotto forma di carte da gioco, giocattoli di varie dimensioni, mostrini, ovetti, giochi da tavolo e quant'altro riusciate a immaginare.
Devono la loro fortuna al fatto di essere brutti e cattivi e collezionabili. Ma secondo me il vero trucco sono i nomi. A me sono simpatici perché si chiamano in modi che sembrano pensati (come Shrek & co) prima di tutto per strizzare l'occhio agli adulti.
Tra i miei preferiti ci sono Ipnorana la beffarda, Strapparami il furioso, Beccoduro il picchiatore.
Ora, dicevo, l'altra sera io e il pargolo abbiamo avuto un momento di creatività gratis (definisco così tutto quello che si inventa e che non rende miliardari).
Io ho cercato di fare con lui bella figura snocciolando Fogliappesa l'incombente e Kornakios il sogghignatore. Secondo me non sono niente male.
Ma come posso competere con il suo Infiammante cielista il crudelone?
Un'altra sua passione sono i Power Rangers Mystic Force. Ma se i Gormiti spingono i bambini a immergersi in un mondo fantastico e a contribuire a crearlo (per soldi, e tanti, s'intende), i "Power" sono una specie di monolitica presenza: cioè sono 'sti 5 ragazzetti che usano una fantomatica forza magica per trasformarsi in potenti difensori della Terra contro le truppe del male. Esiste un telefilm, che purtroppo mio figlio ha scoperto dopo averne a lungo solo sentito parlare a scuola. Mi è toccato vederne qualche puntata e vi assicuro che ho rimpianto Tekkamen. L'unica cosa che posso dire, a costo di suonare sinistra, è che si tratta di una specie di porno per bambini: non c'è una vera trama, la recitazione è penosa, gli effetti speciali fanno schifo, ma per il 90% del tempo si vedono questi ridicoli guerrieri vestiti in tute sgargianti fare finte mosse di kung-fu e gridare Iiiiih-Haaaah. E' proprio quello che mio figlio vuole vedere! Ed è quello che rifà, pari pari, quando gioca "ai Power".
Allora viva Ipnorana, abbasso la Mistica sorgente.

(Foto: Flickr)

8 commenti:

Paolabi' ha detto...

Mi sono ri-iscritta per poter commentare ossessivamente su ogni tuo blog..... speriamo stavolta funzioni
Px

Paolabi' ha detto...

Ahhh, ora che so che funziona ecco il mio commento vero....erm....non mi viene in mente niente in questo preciso istante......

Paolabi' ha detto...

Okkey, ora mi sento in palla:
Erbatrollo il rilassato
Scramuccio Dispettello il ventoso
e per le femminucce
Troiona Gnomofica la terribile....

marta ha detto...

Il mio preferito è l'ultimo...
Ma userò i primi due nella gara con pupo
M;-)

Anonimo ha detto...

Gormiti del popolo delle regioni:
Pugnochiuso il Pugliese
Testarolo il Pontremolese
Gambatesa il Molisano
Pietrafinale Lo Ano

ode ha detto...

Bello il tuo post!Very funny, l'ho girato a qualche amico

marta ha detto...

Che vi dicevo? I Gormiti scatenano la fantasia!

Leo ha detto...

Fogliappesa l'incombente è stupendo. In un tentativo di abbinamento gioco/studio, ho pensato che si potrebbe fare qualche popolo didattico, tipo quello delle forze della natura, ma non sono andato oltre a "Newton il grave".

Molto meglio l'opera di invenzione a due con Pietro, che ha dato luce al Popolo delle Fogne (non Mythos), il cui signore è Kaccos, e che annovera tra i suoi esponenti Tubodifogna il puzzolente, Fuoco Marcio e altri che purtroppo ho dimenticato ("e a noi non resta che scriverle in fretta se no poi svaniscono etc.)