mercoledì 16 gennaio 2008

Holy Smoke

Avrei dovuto scrivere questo post ieri, ma il social networking intenso cui mi sono sottoposta ha come attutito l'eco di un evento che invece mi va di celebrare. Ieri erano due anni tondi tondi che ho smesso di fumare.
Non sono una buona indottrinatrice, per fortuna, quindi non starò qui a dirvi quanto ci si senta meglio, come la mia pelle sia più liscia, i miei polmoni più pieni, la mia aspettativa di vita più lunga... O forse ripensandoci sì.
Ecco una timeline che ho beccato su Internet che spiega che bello è e che benefici meravigliosi dà il lungo addio alla sigaretta.
Dopo 3-9 mesi. La funzionalità polmonare ha un miglioramento del 10%: diminuiscono tosse ed affanno, in genere tutti i problemi respiratori.
Dopo 5 anni. Il rischio di attacco di cuore si dimezza.

Dopo 10 anni. Il rischio di cancro al polmone si dimezza. Il rischio di attacchi di cuore scende agli stessi livelli delle persone che non hanno mai fumato.
Capito che fortuna? Devo aspettare altri tre anni per dimezzare la possibilità che mi colga un'infartacchia e la bellezza di altri otto per dimezzare il rischio di un cancro al polmone.
In ogni caso la sigaretta non mi manca per niente. E ho fatto questo calcolo. Prima di smettere la mia media standard era di circa 15 sigarette al giorno. In questi due anni me ne sono perciò risparmiate 10.950, pari a 547 pacchetti...

(Foto: Flickr)

2 commenti:

Paolabi' ha detto...

Io invece compio due anni da born again non-smoker a inizio Marzo. Mentre scrivevo la frase precedente mi sono accorta di non ricordare il giorno esatto. Prova incontrovertibile che, mentre i polmoni possono avere giovato dlla mia decisione, l'Alzheimer purtroppo avanza incontrastato.

Anonimo ha detto...

...mi fai sentire profondamente in colpa mentre sto per uscire sulle scale di emergenza ad accenderne una :-( sgrunt...
glo